MATTIA LUCANO E LA SUA COLLEZIONE “DROP” PER I GIOVANI

Intervista a Mattia Lucano stilista della linea giovane dell’azienda

Mattia Lucano

Conosciamo la linea Drop, per i più giovani, e lo stilista che la realizza, Mattia.

Sei giovanissimo, ma si può dire che hai passato la tua vita in atelier?

Avrò avuto 5 o 6 anni, stavo sul carrello dei tessuti e mio nonno mi portava in giro per la sartoria. È la prima cosa che mi viene in mente se penso a questo lavoro e a questi luoghi. Sempre io e mio nonno.

Ed è ancora così. Sotto la guida dello stilista esperto, della nonna sarta e di Eufemia, la mamma manager, ti sei formato e adesso provi a trovare la tua strada. Una strada che incrocia la tua creatività, l’arte del saper fare della tua famiglia e la voglia di comunicare che hai…

Per me ogni capo deve essere unico, la moda deve essere impegno e non solo bellezza. Le linee sono importanti, i materiali, i dettagli, ma deve portare un messaggio al mondo, un significato che distingua ognuno di noi.

Drop è la tua linea, ce la racconti?

Sono creazioni per i giovani, per quelle persone che vogliono trovare in una giacca, una t-shirt o un jeans più di un capo da indossare. Le prime due collezioni sono state delle prove per poter capire quali sono i trend della zona e per fare esperienza.

Cosa ci dobbiamo aspettare per il futuro?

Nelle nuove linee continueremo ad unire l’arte e la qualità, che contraddistinguono ogni capo della nostra sartoria, e le uniremo con tante idee, nuovi materiali e contaminazioni. Per la collezione che presenteremo a Gennaio sto puntando su un doppiopetto con giochi di zip, faremo dei doppiopetto con design più giovani e oseremo con colori come il verde petrolio e il blu pavone.

Sarà la collezione estiva quella in cui inizierò veramente ad osare.

Sempre con i consigli della tua famiglia…

Certo, mio nonno è quello a cui mi rivolgo se ho dei dubbi su come realizzare un mio progetto. Mia madre invece ha un gusto impeccabile. Mia nonna è la persona che trova sempre la frase giusta da dirmi quando ho bisogno di ritrovare la strada. 

E al di fuori di casa, quali sono i tuoi modelli di riferimento

Cerco di non essere fan, ma ovviamente mi guardo intorno e cerco di capire cosa accade. Uno dei miei designer preferiti era Virgil Abloh, il direttore creativo di Louis Vuitton (scomparso di recente). Anche le collezioni di Yves Saint Laurent e Bottega Veneta sono sempre di qualità e molto innovative.

Chiudiamo con la domanda che abbiamo posto anche a tuo nonno e tua mamma. Cos’è l’eleganza per te?

È lo stile di ogni persona, il modo di indossare un capo e il saper trovare la chiave per dare ad un look la propria personale impronta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shopping Cart (0)

Carrello