LO SMOKING

E’ l’abito da sera formale più diffuso.

In Italia si chiama Smoking, ma in realtà la vera smoking jacket è la giacca da camera usata per la fumatina postprandiale in privato. 

In inglese lo smoking si chiama dinner jacket, giacca per la cena, mentre gli americani lo chiamano sovente tuxedo, dal nome di un vecchio Club di New York . 

Lo smoking prende la sua forma attuale ai primi del Novecento, quando era prevalentemente a un petto. Negli anni ’30 incominciò a diffondersi nella versione a due petti e, negli Stati Uniti, con il rever sciallato.

I pantaloni devono essere neri anche con lo smoking bianco.

Con questa giacca si portano camicie bianche semplici con polsini da allacciare con gemelli. 

Nel modello più formale a collo duro rovesciato (collo cravatta) con sparato (plisse) oppure con collo rovesciato floscio a punte dritte (diplomatico). 

La cravatta deve essere nera, come d’altronde il raso dei rever, mentre i pantaloni sono caratterizzati da una banda di raso sulla cucitura esterna. 

A completare si può usare il panciotto (gilet) o la fusciacca (fascia) di raso ed il farfallino (papillon). 

Infine “Un fiore all’occhiello può stare molto bene, ma ci vorrà molta cura nella scelta, una rosa o una gardenia con gusto tipicamente europeo” Cit. De Pisis 

Il nostro stilista ha inserito nella sua collezione sposo/cerimonia 2022 lo smoking in diverse variante guardando al passato ed alla tradizione ma con un tocco di modernità! 

Guarda tutta la collezione al link https://linovaleri.it/lino-valeri-collezione-2022/

2 Replies to “LO SMOKING”

  1. Pingback:  - Lino Valeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shopping Cart (0)

Carrello