DARE UNO STILE PER FORMARE L’ELEGANZA

Intervista a Eufemia Valeri, responsabile Marketing del Brand

Eufemia Valeri

Un tratto di gesso, i carta modelli su un bancone, la creatività e la passione di un ragazzo che a 14 anni lascia casa per andare a Torino e crearsi il suo futuro. Un domani che nasce dai segreti carpiti nelle piccole botteghe locali calabresi, in cui Lino Valeri ha iniziato la sua carriera da sarto, e che cresce nelle sartorie torinesi.

Eufemia Valeri, la figlia del Sarto e manager del brand, ci racconta come sia nato e cresciuta l’impresa di famiglia in un percorso che unisce tre generazioni.

“Ancora oggi quando entro in atelier o in sartoria sento l’odore del gesso, tocco le stoffe e mi tornano in mente le emozioni che provavo da piccola nel laboratorio di papà e mamma”.

La vostra è una vera impresa di famiglia…

“Papà è partito per Torino che era ancora un ragazzino, ha studiato e lavorato. Il suo impegno e il talento lo hanno portato ad aprire la sua prima sartoria dopo qualche anno e ha anche trovato l’amore. Lui e mia madre, Irma, si sono conosciuti nel 1968, lei era una delle sue sarte”.

Questo è solo l’inizio. La Torino del boom economico è una città in fermento e accoglie le buone idee con entusiasmo. Lino ha un’intuizione, decide di provare, con coraggio e con quel briciolo di audacia che serve agli imprenditori, di investire in un progetto unico: la Casa dello Sposo. 

“Nel 1982 quell’idea è una realtà”- racconta con molto orgoglio Eufemia – “un successo enorme che attira persone da tutta Italia. In quegli anni pensa che c’era la Fiera degli Sposi a Torino e dovevamo avere il doppio del personale perché le persone uscite dagli stand venivano a prendere appuntamento in negozio. Io avevo 8 o 9 anni e mi ricordo delle file lunghissime”. 

Senza mai fermarsi Lino Valeri è riuscito a portare l’uomo al centro di una rivoluzione di stile, ha restituito luce al protagonista del giorno più magico della vita. 

Poi la decisione di tornare in Calabria, ma i progetti non si fermano…

“Come tutti i calabresi, mio padre è molto legato al suo territorio è nel 1984 ha deciso di portare il suo talento, la sua capacità, la sua visione anche nei luoghi da cui era partito. Abbiamo inaugurato il negozio a Gioiosa Marina e qualche anno dopo abbiamo anche aperto una sartoria, oltre ai negozi di Torino”.

Ed è arrivato anche il momento di metterti in gioco in prima persona. 

“Finite le scuole superiori mi sono trovata a seguire in modo naturale la strada di famiglia. Anche se io per la verità non so cucire neanche un bottone. Terminati gli studi mi ritrovo proiettata in una nuova avventura: portare lo stile e la qualità delle creazioni Lino Valeri Sposo oltre i confini nazionali. Dalla Spagna al Giappone, le innovazioni, la cura dei dettagli e gli abiti delle nostre linee viaggiano per il mondo.” 

Un’azienda in continua evoluzione la vostra. E adesso, a distanza di 60 anni dall’inizio di questa storia, avete in serbo un nuovo progetto?

“Per la verità sono tante le novità in arrivo. Mio figlio,Mattia, ha ereditato la passione e il talento del nonno. Con i consigli del Sarto e con le sue energie e idee è pronto a portare lo stile Valeri anche tra i più giovani con la linea Drop. Lui disegna e pensa il design di ogni maglietta, felpa, dolce vita, giacca e pantaloni e con il nonno capiscono come realizzarli”.

Un lavoro che unisce tre generazioni. C’è però anche una novità che riguarda gli abiti sartoriali?

“È nata anche la nuova collezione Valeri il sarto, una linea per chi non vuole rinunciare all’eleganza, ai tessuti di alta qualità e ad un capo personalizzato anche nella vita di tutti i giorni. È la moda di alta sartoria al servizio del businessman contemporaneo”.

Ovviamente il tutto si aggiunge alla vostra linea classica Lino Valeri Sposo..

“Quello è il nostro passato, il nostro presente e sarà anche il futuro. Un futuro che parte dalla tradizione, che ne trae gli elementi profondi e che si basa sulla solidità e sull’esperienza di papà, ma anche sul suo coraggio e sulla follia imprenditoriale che lo ha sempre contraddistinto”.

Anche se si può avere già un assaggio della trasformazione in corso visitando lo storico atelier di Lino Valeri a Gioiosa Marina. Lo spazio ha accolto le tre anime della famiglia con un restyling totale e ogni linea ha un suo colore. Il Nero simboleggia la tradizione di Lino Valeri Sposo https://linovaleri.it/lino-valeri-collezione-2022/; il Grigio è l’equilibrio della pratica eleganza di Valeri il sartohttps://linovaleri.it/brand-valeri-il-sarto/ ; e l’Oro che è l’energia portata dalla linea Drop https://linovaleri.it/brand-drop/.

Dai uno stile alla tua eleganza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shopping Cart (0)

Carrello